You are here

Print page

Spazio

Spazio

Il 2016 è stato caratterizzato dall’ottimo andamento del segmento manifatturiero, che registra una sensibile crescita dei volumi di produzione sui programmi sia per telecomunicazioni sia per osservazione della Terra, in particolare per clienti istituzionali, e un miglioramento della redditività industriale rispetto all’esercizio precedente, che peraltro era stato penalizzato dagli oneri rilevati su uno specifico programma. Tale fenomeno, unitamente agli effetti delle iniziative di contenimento dei costi, determina un analogo miglioramento del risultato delle attività di fornitura di servizi satellitari, pur in presenza di una flessione dei ricavi associata prevalentemente al lancio del satellite Sicral 2 avvenuto nel 2015. Tra gli avvenimenti salienti del 2016 si menziona il lancio, avvenuto il 5 dicembre, del satellite turco per l’osservazione della Terra GÖKTÜRK-1, effettuato da Arianespace dallo spazioporto europeo di Kourou, in Guyana francese, con un lanciatore europeo VEGA. Dopo essere stato posizionato nella sua orbita finale, in data 14 Dicembre si è completata con successo la sequenza nominale di eventi post-lancio, inclusa la verifica della piattaforma satellite attraverso le prove di “BUS In Orbit Test”, consentendo l’inizio della fase di calibrazione dello strumento. Inoltre, nel mese di Dicembre la Società Spaceopal, joint venture tra Telespazio e DLR-GIR, si è aggiudicata la gara GSOp (Galileo System Operator) indetta dalla GSA (European Global Navigation Satellite System Agency) per la gestione delle operazioni del programma europeo di navigazione e localizzazione satellitare Galileo. Il contratto, con una durata decennale, è stato firmato il 15 dicembre a Bruxelles, presso la sede della Commissione Europea. Di particolare rilevanza anche il lancio, avvenuto a marzo, della sonda ExoMars, frutto di una cooperazione internazionale tra l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e l’Agenzia Spaziale Russa (Roscosmos) e fortemente sostenuto dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI). Infine, nel mese di novembre è stato firmato con l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) un ulteriore
atto aggiuntivo al contratto per il programma COSMO-SkyMed Second Generation (CSG) per il completamento delle attività.

Outlook. Nel 2017 è prevista una ulteriore crescita dei volumi dei ricavi, da ricondurre prevalentemente al segmento manifatturiero, in linea con il trend registrato nel 2016, e la conferma dei livelli redditività raggiunti nell’esercizio appena concluso.